Dieci anni fa arrivava nei negozi giapponesi Mother 3

2 min.
20.04.2016
Notizie


Oggi è una giornata speciale per i fan Nintendo, è l’anniversario di un gioco molto particolare rimasto per un’intera decade confinato al solo Giappone. Sto parlando di Mother 3.

Seguito del ben più famoso Earthbound (o Mother 2, se volete), il gioco ha uno sviluppo travagliato. Nato inizialmente per Nintendo 64, viene in seguito spostato per l’add-on Nintendo 64 Disk Drive, con una finestra di lancio prevista in Giappone per il 1999. Il Disk Drive però non ha successo, è più un fallimento per una Nintendo già in difficoltà a causa di una sempre più potente PlayStation.
Nell’agosto del 2000 Mother 3 verrà ufficialmente cancellato. Il gioco era ancora indietro con lo sviluppo e, come spiegato da Satoru Iwata e Shigeru Miyamoto, le risorse si erano ormai spostate sulla nuova console: il GameCube. La squadra capitanata da Shigesato Itoi avrebbe avuto bisogno di altri due anni per ultimare il gioco, il cui sviluppo (allora al 30%) era stato rallentato dalla complessità del progetto.

mother3GBMicro
Il (bellissimo) Game Boy Micro dedicato al gioco

Mother 3 riuscirà però a vedere la luce: il 20 aprile del 2006, come una sorta di canto del cigno, accompagnerà verso la sua conclusione il Game Boy Advance, dando così una fine alla serie scritta e diretta da Itoi.
Mother 3 però non uscirà in occidente, complice lo scarso interesse mostrato dalle due divisioni di Nintendo e dallo spostamento delle proprie risorse su Wii e Nintendo DS.

I fan non si sono però dimenticati del gioco, continuando per anni e anni a tartassare Nintendo per avere una traduzione ufficiale del gioco o un remake, fino al punto di vedere il suo protagonista, Lucas, parte del cast della serie Super Smash Bros..
Oggi, a dieci anni dall’uscita giapponese, attendiamo ancora di vedere Mother 3 pubblicato in Europa e Nord America. I modi per giocarlo in lingua inglese non sono mancati, come la fantastica traduzione realizzata da Clyde “Mato” Mandelin, ma da parte di Nintendo non si è ancora smosso nulla. Abbiamo ricevuto su Virtual Console EarthBound e EarthBound Beginnings (precedentemente conosciuto come EarthBound Zero) ma come si suol dire, non c’è due senza tre.

Auguri Mother 3!