27 Maggio 2015 • Notizia

Devil’s Third non sarà un semplice sparatutto

Devil’s Third è uno dei giochi che sono stati presentati all’E3 l’anno scorso, e sarà un’esclusiva Wii U. Oltre a questo, tuttavia, non abbiamo avuto molte altre notizie.

Lo sviluppatore, Tomonobu Itagaki (già conosciuto per le serie di Ninja Gaiden e Dead or Alive), ha però rilasciato da poco delle nuove informazioni interessanti sul gioco.

Pare che esso cercherà di differenziarsi dal solito gioco sparatutto, di cui ne vediamo sempre più esemplari in altre console. Infatti, oltre a questo aspetto ci saranno anche situazioni dove bisogna fare appello alla diplomazia, a delle alleanze, proprio come in una vera guerra.

 «Nei nostri titoli siamo sempre in cerca dell’innovazione. Al momento, stiamo sviluppando un videogioco chiamato “Devil’s Third”. La differenza tra questo e altri videogiochi sta nel fatto che non è un semplice sparatutto, ma ci sono elementi di diplomazia o di formazione di trattati, in un’ambientazione simile a una vera guerra. È un mondo dove si ricerca la pace. Io e i miei colleghi ci siamo impegnati per inserire tutto questo in un “gioco di guerra”. Questo è diventato un gioco per Wii U, ma stiamo anche lavorando su dei titoli per cellulare.»

Con l’E3 alle porte, c’è la possibilità che si parlerà molto di questo titolo. Speriamo bene, si fa sempre più interessante.

Studente fuorisede e (sedicente) appassionato di RPG, in particolare Dragon Quest e Fire Emblem. Passa più tempo a cercare di recuperare vecchi giochi che a provarne di nuovi. Quando non scrive articoli, probabilmente sta perdendo tempo all’arena dei mostri per ottenere la spada Falcon.
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Dario "Spiky" Vetrano

Studente fuorisede e (sedicente) appassionato di RPG, in particolare Dragon Quest e Fire Emblem. Passa più tempo a cercare di recuperare vecchi giochi che a provarne di nuovi. Quando non scrive articoli, probabilmente sta perdendo tempo all'arena dei mostri per ottenere la spada Falcon. Lo trovate su Facebook e Twitter.