16 Febbraio 2019 • Notizia

Dead Cells: la nuova patch aggiunge i 60 fps ed altre migliorie

Poco dopo il lancio, gli sviluppatori di Dead Cells, Motion Twin, hanno dovuto chiedere scusa ai fan poiché il gioco scendeva ben sotto i 60 fps in certe aree, rendendolo molto fastidioso da giocare. A settembre hanno rilasciato una prima patch che permetteva di bloccare il frame rate a 30, per poi lavorare a una patch che risolvesse il problema. Questa patch uscirà a breve, insieme ad un aggiornamento che permetterà di personalizzare difficoltà e bilanciamento del gioco a proprio piacimento.

Siamo tornati alla fase di progettazione e abbiamo ricostruito completamente il driver che fa girare la grafica su Switch, l’interfaccia tra Haxe, il nostro motore di gioco, e l’hardware Nintendo. È stata una grossa sfida ma alla fine l’abbiamo superata e non vediamo l’ora di sapere cosa pensate del nostro lavoro.

Per quanto riguarda i cambiamenti al resto del gioco, sono state modificate alcune meccaniche, come la riduzione del cooldown che ora è legata alle azioni del giocatore più che ad abilità passive. Inoltre ogni livello avrà una difficoltà fissa, non si adatterà più al livello del giocatore. Potete leggere la lista completa delle note sul sito ufficiale.

Fonte: NintendoLife


Giocatore “competitivo” di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.

Autore: Andrea "Andre4102" Diecidue

Giocatore "competitivo" di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.