11 Gennaio 2019 • Notizia

La famiglia di Link è rimossa dall’edizione inglese di Creating a Champion

The Legend of Zelda: Breath of the Wild – Creating a Champion è l’ultimo librone sulla serie di The Legend of Zelda, incentrato per lo più (ovviamente) su Breath of the Wild. In Italia non è ancora uscito, ma l’edizione americana è disponibile da novembre scorso, edita (come tutte le recenti enciclopedie Nintendo) da Dark Horse Comics.

Tutto bello, forse troppo. Infatti, a un certo punto nel libro appaiono due pagine di transizione tra un capitolo e l’altro. Nella versione americana mostrano solo la mappa del gioco (nemmeno l’unica volta che la mappa appare nel libro tra l’altro), ma nella versione giapponese appaiono diverse concept art, tra cui alcune inutilizzate nel gioco come il padre e la sorella di Link.

Creating a Champion famiglia di Link

Un bel colpo, certo, nel corso della saga Link ha avuto zii, nonni, sorelle, ma genitori non si sono mai visti. Giusto la madre è menzionata in Ocarina of Time e il padre, appunto in Breath of the Wild. Ma stando a questi concept art avremmo dovuto vedere la famiglia di Link.

E la domanda è, per quale motivo l’immagine è stata rimossa dall’edizione americana? Hanno preso una pagina dal libro dei censori di Topolino, dove i genitori sono proibiti? Oppure semplicemente si tratta di un errore? Sta di fatto che Dark Horse è responsabile anche dell’edizione americana dell’enciclopedia di Super Mario, nota per aver preso nomi da fonti non ufficiali (e non solo quell’edizione, ma di quello ve ne parlerò a breve su queste pagine).

Fonte: Gaming Reinvented


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.