6 Agosto 2018 • Notizia

Cooler si aggiunge al roster di Dragon Ball FighterZ!

Il fratello più figo di Freezer è pronto a dimostrare chi comanda

In seguito alla conclusione delle finali di Dragon Ball FighterZ svoltose all’EVO 2018, Bandai Namco ha pubblicato un nuovo trailer con protagonisti le ultime aggiunte del roster in forma di DLC, Goku e Vegeta in forma base, alle quali si aggiunge il malvagio Cooler.

Il fratello del tiranno galattico Freezer è apparso originariamente nel film Dragon Ball Z: Il Destino dei Saiyan del 1991. Proprio dalla sua prima apparizione è infatti ripresa la forma finale con cui l’alieno combatterà nel picchiaduro sviluppato da Arc System Works. Ormai quanto scovato nel datamining del gioco si può dire completamente azzeccato, lasciando spazio ad un ultimo personaggio da aggiungere probabilmente entro la fine dell’anno.

Ricordiamo inoltre che è disponibile già da ora il download della Open Beta online di Dragon Ball FighterZ sul Nintendo eShop, la quale sarà accessibile a tutti i possessori della console dal 10 al 12 agosto. Dragon Ball FighterZ arriverà su Nintendo Switch il prossimo 28 settembre nella sua edizione base, mentre i DLC andranno acquistati separatamente come nelle altre versioni del gioco.


Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l’addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l’internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest’ultimo non lo usa mai).

Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore incallito, a volte si scorda di essere il capo di Nintendoomed, nonché l'addetto alle pubbliche relazioni del sito. Quando non ha nulla da fare si occupa di progetti pazzi o di recuperare giochi e console vecchie, le quali ovviamente non toccherà mai. Per due volte ha trollato l'internet, ma queste sono altre storie che non andranno mai raccontate. Lo trovate anche su Facebook e Twitter (anche se quest'ultimo non lo usa mai).