10 Dicembre 2019 • Notizia

In Cina i servizi online di Nintendo Switch sono relegati al solo paese

Finalmente è avvenuto il lancio di Nintendo Switch in Cina, come annunciato da Tencent la settimana scorsa, ma gli utenti hanno riscontrato alcune, forse ovvie per certi versi, limitazioni.

Per esempio è possibile accedere ad un solo Nintendo eShop, quello cinese, anche se i giochi fisici possono girare sulla console. Ciò indipendentemente dalla regione di produzione, come su ogni altro modello della console in commercio.

Allo stesso modo, il multiplayer è bloccato alla sola Repubblica Popolare Cinese, quindi non sarà possibile giocare con persone provenienti da altre parti del mondo. Non che sia un problema, visto sono un miliardo e mezzo.

Inoltre, per fare un account Nintendo cinese sarà necessario possedere WeChat, un servizio di messaggistica creato da Tencent stessa. Una volta fatto sarà possibile trovare altri amici su Switch, ma al momento non è possibile aggiungerli.

Una situazione alquanto particolare, ma comunque non così assurda sapendo quanto è restrittivo il governo cinese su questi argomenti.

Fonte: GoNintendo


Giocatore “competitivo” di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.

Autore: Andrea "Andre4102" Diecidue

Giocatore "competitivo" di Pokémon, passa la vita a fingere di studiare mentre gioca a Fire Emblem e si lamenta dei nuovi giochi della serie. Ha inoltre un grande problema, il cui nome è Xenoblade Chronicles.