Capcom parla dell’impatto della pandemia sullo sviluppo di Monster Hunter Rise

1 min.
15.11.2020
Notizie


In una recente intervista a Nikkei Shinbun (il maggior quotidiano economico giapponese), il presidente di Capcom Haruhiro Tsujimoto ha parlato dello sviluppo di Monster Hunter Rise, il capitolo della serie Monster Hunter in arrivo su Nintendo Switch.

Nintendo Everything ha tradotto in inglese il comunicato di Tsujimoto, ecco cosa ha detto:

Lo scopo di Switch è poterlo portare in giro e giocare ovunque. Che sia durante un viaggio di lavoro o a letto, i fan saranno felici del fatto di poter giocare a Monster Hunter Rise ovunque siano. Abbiamo incorporato nuovi elementi mai visti prima come nuove opzioni per la mobilità aerea e aggiunto un cane (Palamute) che accompagnerà il giocatore a caccia.

Abbiamo già iniziato a ricevere preordini per il gioco, più o meno la quantità che ci aspettavamo. Per colpa della pandemia, lo sviluppo è rimasto sospeso per quasi un mese, e l’uscita è stata rinviata a marzo 2021, quindi ci aspettiamo che la maggior parte dei guadagni provenienti da questo gioco arrivi nel prossimo anno fiscale. Con l’uscita di un nuovo titolo, c’è l'”effetto annuncio” che aiuta il passaparola e ci aspettiamo che questo titolo venda bene quanto i capitoli precedenti come Monster Hunter: World.

Insomma, niente ambizioni esagerate, e fanno sempre bene secondo me. Monster Hunter Rise uscirà su Nintendo Switch in tutto il mondo il 26 marzo 2021.

Fonte: Nintendo Everything