Capcom: un attacco hacker rivela informazioni sui progetti futuri

2 min.
16.11.2020
Notizie


Il 2 novembre Capcom ha subito un attacco hacker da parte del gruppo Ragnar Locker, che ha permesso loro di ottenere e criptare oltre un Terabyte di dati confidenziali della società, come i loro progetti, e informazioni personali dei dipendenti. Il gruppo di hacker ha mandato poi una nota, dove ha chiesto un riscatto per la decriptazione dei dati e ha minacciato di pubblicarli online o venderli a un’asta qualora non avessero pagato per tempo.

Qui di seguito potete trovare un riassunto dei titoli coinvolti in questo leak, ma eviteremo di andare nel dettaglio per quanto riguarda i contenuti. Tenete a mente che alcune di queste cose sono datate al 2018, quindi i piani potrebbero essere cambiati nel mentre.

Innanzitutto, pare che una nuova collection di Ace Attorney sia in arrivo su PlayStation 4 e Switch, contenente i primi tre giochi e i due Dai Gyakuten Saiban (conosciuti anche come The Great Ace Attorney). Questi in particolare sono due titoli mai usciti dal Giappone, ambientati a Londra nella seconda metà dell’800. Non si sa nulla per quanto riguarda un’uscita in occidente, visto che le immagini trovate sono solo in giapponese, ma si può sempre sperare.

Passando a un’altra serie portante di Capcom, secondo il leak a gennaio verrà rilasciata una demo di Monster Hunter Rise, così da poter provare con mano il nuovo gameplay, in vista del lancio a marzo. Si è parlato anche di Monster Hunter Stories 2, il nuovo RPG della serie in uscita a giugno, di cui si sono scoperte molte novità ancora non rivelate ufficialmente. Abbiamo deciso di ometterle per evitare di rovinare la sorpresa ai nostri lettori.

Ci sono poi riferimenti a due progetti ancora non annunciati che dovrebbero uscire nella prima metà del 2021, “GUILLOTINE” e “Reiwa”. Magari sapremo qualcosa ai The Game Awards?

Con questo si è conclusa la parte che interessava prettamente la console Nintendo, ma c’è molto altro nel leak. A esempio, nei dati è stata trovata una data di lancio per Resident Evil Village, l’ottavo capitolo della serie, così come riferimenti a Project Highway/Village Online, un titolo multiplayer Battle Royale, Resident Evil 4 per Oculus VR e a uno sparatutto multigiocatore chiamato “SHIELD”.

Informazioni di questo genere, però, non sono l’unica cosa che è stata trovata tramite l’attacco hacker, ma ci sono anche i codici sorgente di alcuni titoli, in particolare Devil May Cry 2 (ah ma esiste davvero?) e Resident Evil: The Umbrella Chronicles.

Insomma, un leak enorme per quanto riguarda Capcom, praticamente al livello del gigaleak di Nintendo di qualche mese fa, ma decisamente più dannoso per la società, visto che rivela numerose informazioni sui loro prossimi progetti. Pare poi che questa sia solo una parte dei dati rubati, quindi possiamo aspettarci altro nei prossimi giorni.

Fonte: ResetEra