11 Dicembre 2018 • Notizia

Bethesda festeggia il venticinquesimo anniversario di DOOM

Nel 2019 potremo finalmente dirlo: buon venticinquesimo anniversario, DOOM! E che piani ha il festeggiato per passare al meglio il suo compleanno? Ce lo fa sapere mamma Bethesda, attraverso un comunicato stampa:

È passato un quarto di secolo da quando DOOM ha fatto la sua comparsa, lasciando tutti a bocca aperta. Per più di due decadi, questo franchise ha generato diversi seguiti ufficiali, spin-off, film e fumetti, entrando prepotentemente a far parte del lessico della cultura popolare. Il prossimo anno festeggeremo ben 25 anni di squartamenti e massacri. 25 anni di mod, armi, demoni, budella e la fan base più ardente e incrollabile che abbia mai calcato il suolo di Phobos. Che abbiate fatto le ossa nel ‘93 o messo piede all’inferno per la prima volta con DOOM (2016), chiediamo a ogni DOOM Slayer del passato, presente e futuro di unirsi ai festeggiamenti verso uno dei franchise più iconici di sempre.

Entra nel fan club ufficiale www.SlayersClub.com per ricevere, al lancio di DOOM Eternal, un’esclusiva Skin Zombie DOOM Slayer. Nelle prossime settimane, tieniti aggiornato per scoprire come partecipare all’evento Year of DOOM e per avere informazioni sui contenuti esclusivi, le ricompense, gli eventi, i contest e molto altro ancora.   Benvenuti nello Year of DOOM. *La skin Zombie DOOM Slayer richiede l’acquisto di DOOM® Eternal e può non essere disponibile per i membri dello Slayers Club in tutte le nazioni. Possono essere applicate altre restrizioni.
E voi, siete pronti a festeggiare? Nell’attesa, perché non date una lettura all’intervista fatta da Eurogamer allo staff di Doom Eternal?

Studente universitario amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente.

Lo trovate su Facebook e YouTube.

Autore: Luigi "Enpitsu" Riccio

Studente universitario amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente. Lo trovate su Facebook e YouTube.