13 Agosto 2019 • Notizia

Bandai Namco sta investigando sulla possibilità di un attentato ai propri uffici americani

Non è il tipo di annuncio esplosivo che ci aspettavamo

A quanto pare, Bandai Namco starebbe mandando avanti un’indagine relativa alla minaccia di un attentato tramite esplosivo nella propria sede di Santa Clara, in California: a farcelo sapere è IGN, che ha inoltre contattatto l’azienda.

Sulla credibilità o meno di tale minaccia Bandai Namco si è dunque così espressa:

“Al momento non possiamo commentare in alcun modo la concretezza della minaccia, dato che ci sono ancora delle indagini in corso. Ciò che possiamo dire con certezza è che tutti i nostri dipendenti sono al sicuro e che faremo del nostro meglio per salvaguardarne la sicurezza”

IGN ha inoltre contattato il dipartimento di polizia di Santa Clara, che però almeno al momento non sembra essere al corrente di nulla. Potrebbe dunque trattarsi di una bufala, per quanto la situazione che in ogni caso verrebbe a dipingersi sarebbe comunque preoccupante. Non è infatti la prima volta che un’azienda videoludica viene presa di mira da minacce simili: Infinity Ward, gli sviluppatori di Call of Duty: Ghosts, nel 2018 furono costretti ad evacuare i propri uffici per lo stesso motivo, e nel medesimo anno il quartier generale di YouTube fu soggetto ad una sparatoria, evenienza che parrebbero aver rischiato anche gli uffici di Twitch a San Francisco, la scorsa settimana.

Insomma, nulla di nuovo sotto il sole: oltreoceano sembra esserci qualche problemino con sparatorie e attentati. Seguiranno aggiornamenti, si spera positivi.

Fonte: IGN


Studente universitario amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente.

Lo trovate su Facebook e YouTube.

Autore: Luigi "Enpitsu" Riccio

Studente universitario amante delle arti canoniche tanto quanto del medium videoludico, ha deciso di unire assieme le due cose e dare la sua personalissima lettura al mondo dei videogiochi: non che ci si aspettasse diversamente da qualcuno che fa discorsi filosofici sulla trama di Drawn to Life 2. Quando non scrive, disegna, e quando non disegna è probabile che stia giocando a qualche RPG di bassa qualità per poi scriverci e/o disegnarci a riguardo, ovviamente. Lo trovate su Facebook e YouTube.