19 Ottobre 2014 • Domenica Musicale

#9 – No More Heroes

Oggi è il turno di No More Heroes, quella perla di Suda51, che mi ispirò tanto all’epoca perchè pareva davvero una “tarantinata”.
Ha una soundtrack che spazia fra tanti generi e secondo me perfetta per la coniugazione fra demenzialità e badassaggine di cui è composto il gioco.

Iniziamo con quello che è il tema principale.

La melodiuola è martellante, l’accompagnamento viene riprodotto con vari filtri, questa versione la si sente perlopiù nelle fasi principali degli stage quando si combatte contro le orde, in quel caso è davvero adatta, ma non si regge troppo in piedi da sola, per via della sua monotonia.
Trovo più interessante questa versione, che si sente più spesso della prima.

Ha un tocco più noir, mi piace molto l’uso ritmico del piano e il sintetizzatore con lui.
Ma la mia versione preferita è una che non appare nel gioco, bensì in un album di remix ad esso dedicato, perdonatemi se la inserisco lo stesso.

E’ una combo di jazz e rock che davvero avrei voluto sentire nel gioco, ci sarebbe stata benissimo in una missione ambientata a Santa Destroy durante la notte, speriamo di sentirla in No More Heroes 3…

Sento qualcuno cantare…. ma chi sta suonando la base?

Avete presente i film di Natale? Questa ci starebbe benissimo dentro, è così calda e orecchiabile, per via della sua natura è stato possibile svilupparla in funzione del climax finale.
Anzi semi-finale, prima che il cantante sia fatto a pezzettini.

Clap your hands everybody!

And everybody just clap your hands!

Brano latineggiante che si sente durante uno dei lavori più noiosi del gioco, ma ascoltarla mi fa sempre venie voglia di Nachos… adoro il pezzo instrumentale da 0:44 in poi.

*Salta tutti i video di Heavenly Star”

Ora andiamo dentro i brani più pomposi.

Mustungun nella sua chiavetta per la macchina la salterebbe snobbandola “Pfui Dubstep”, no in realtà il ritmo Techno si addice bene alla killer a cui è associato, ma è una solidissima track anche da sola, adoro come viene implementata la cantante, per non parlare della chitarra elettrica e dell’organetto.
Alla fine non è che sempre lo stesso ritmo riproposto in maniera sempre diversa, ma secondo me funziona benissimo, forse complice il fatto che sia un fanboy di Matrix e che questo mi ricordi un po la ost del film.


Questo è un brano decisamente più rock, ma il concetto è sempre quello di basarlo sul suo ritmo, è anche un po più monotono del precedente, in teoria vorrebbe avere un sapore leggermente western, ma non si nota se non si è giocata questa parte.


Questo jam rock’n roll vi fa da sottofondo mentre girate per Santa Destroy sulla moto, a mio parere non poteva esserci brano più adatto, sono contento che non abbiano messo qualcosa di metal, hip-hop o troppo “epico”, ma voluto ricreare l’atmosfera dei vecchi bikers gelatinati.


Uno dei tentativi di ricreare la musica di chiesa più riusciti secondo me, altri giochi sarebbero stati eccessivamente macabri o pomposi, questo invece è davvero celestiale, ho qualche riserva però sui virtuosismi secondo me non necessari, e che anzi rendono il tempo del brano troppo incostante.
Non so voi, ma a volte mi sembra di sentirci dentro il tema di Mister Bean.


Questa invece è più da pubblicità di prodotti intimi, penso, date le circostanze, che l’autore abbia voluto mischiare ben tre atmosfere: da una parte il misticismo, dall’altro la tensione, il tutto condito da un tocco di musica circense, l’effetto è unico nel suo genere, non sarà fra i brani più memorabili, ma è sicuramente uno dei più originali.


Questa è un’altra dal sapore latino-americano, come dal titolo accompagna uno spettacolo di magia, a me piace tantissimo, ma credo che sia troppo corta, se fosse stata sviluppata un po di più avrebbe potuto reggersi in piedi da sola.

Ora arriviamo alla mia top three.


Tema più drammatico del gioco, e così doveva essere dato che si tratta del boss finale (o meglio post-boss finale), Già all’inizio con quell’arpeggio continuo di chitarra e quel ritmo in sottofondo ti prende tantissimo, anche per via dei cambi d’armonia azzeccati, ma arriva a 1:36, al corpo, è li che sfrutta tutto il buildup accumulato, ad oggi è nella mia top ten dei brani delle boss battle.
E nel loop con l’aggiunta degli altri strumenti diventa ancora meglio, con la melodia di sottofondo fatta al sintetizzatore e il secondo climax, più accentuato, a 3:19.


Credits theme, dentro trovate iniettato il tema del brano precedente.
Che dire, mentre scorrerà questo tema, penserete ai bei momenti provati con questo gioco, e questo brano è davvero azzeccato in questo, perchè riuscirà a farveli sembrare ancora meglio di quanto fossero in realtà, è epicità dal primo all’ultimo secondo, perfetto per chiudere un gioco in bellezza.


Ok, ok, so che molti di voi penseranno che questo non è niente in confronto agli altri brani che ho presentato, ma ecco, io adoro davvero la buildup e i cambi di sonorità qui.
Poi quando inizia la parte cantanta, è il massimo, mi piace davvero quella melodia e le altre voci sintetizzate che la accompagnano.
Se poi pensate che questa roba dovrebbe essere una parodia di tutto ciò che è la linea artistica pop giapponese dato che ha dentro mechas, touhou, lolis che si trasformano stile Sailor Moon e un Otaku che si masturba su di loro…
E poi la fine del brano ha persino tre melodie di accompagnamento per un totale di quattro, non posso che adorarla.
Ah, vi ho detto che è stata riarrangiata nel sequel ed in quella versione è stata cantata da Hatsune Miku?

E anche per oggi è tutto.

Si, ce ne sarà una su No More Heroes 2 prima o poi.

Non sono una persona vera, quindi non ho nulla di spiritoso ed irriverente da scrivere qui 🙁

Autore: Staff

Non sono una persona vera, quindi non ho nulla di spiritoso ed irriverente da scrivere qui :(