27 gennaio 2018 • A ruota libera

The Legend of Zelda: Breath of the Wild, gli scatti di Gianshulka

A quasi un anno dall’uscita ripercorriamo alcuni dei paesaggi più mozzafiato offerti dal gioco

È passato ormai quasi un anno dall’uscita di The Legend of Zelda: Breath of the Wild per Wii U e Nintendo Switch. Un gioco che è riuscito a convincere sia pubblico che critica (qui trovate la nostra recensione), in grado di intrattenere per mesi e mesi, e senza considerare i DLC da poco rilasciati. Oggi torniamo nelle lande di Hyrule proponendovi un articolo diverso dal solito, meno da leggere ma più da vedere. Come ben saprete noi di Nintendoomed siamo buoni amici con i ragazzi di Smash Piemonte, capitanati da Gianluca “Gianshulka” Bonamigo, il quale ha da poco avuto l’occasione di comprare una seconda copia del gioco, in modo così da poterlo riscoprire su Nintendo Switch. Anche perchè diciamocelo…

>2018
>Giocare ancora non ironicamente su Wii U
>Non investire i propri soldi su PS4…

Ah no scusate, mi è partito il bait.

Ad ogni modo, una delle funzionalità più sottovalutate di Switch è indubbiamente il tasto per effettuare le catture di schermata, grazie al quale si possono salvare istantaneamente immagini o piccoli video (attenzione: l’opzione non vale per tutti i giochi). E Breath of the Wild ne ha di momenti meravigliosi da potere ammirare. Appunto per questo abbiamo deciso di mostrarvi alcuni degli scatti più belli, e chissà, magari vi faremo tornare voglia di giocarci ancora una volta.

Se vi sono piaciuti questi screenshot vi invitiamo caldamente a seguire il profilo Twitter dell’autore. E se siete di Torino o dintorni, fate un salto al Games Time Cafè Torino per prendere parte ad un loro torneo, al massimo vi umiliano su Smash, non è che si mettano a rubare le gomme della vostra macchina.


Autore: Filippo "Flippoh" Corso

Videogiocatore di lunga data, capo di Nintendoomed nonché addetto alle pubbliche relazioni. Quando non ha nulla da fare si occupa anche di gestire una web radio su Spreaker. Una volta ha anche trollato l'Internet. Insomma, una leggenda.