8 luglio 2018 • Notizia

Sakurai crede che Melee fosse troppo tecnico per molti giocatori

The Washington Post ha intervistato Masahiro Sakurai, il quale ha condiviso le sue opinioni riguardo al gioco competitivo. Si è parlato anche di Super Smash Bros. Melee: dal punto di vista di Sakurai, molti giocatori hanno abbandonato il gioco perché “era troppo tecnico”.

“Penso che molti giocatori di Melee lo apprezzino tanto. Ma al contempo, penso che altri giocatori lo abbiano abbandonato perché era troppo tecnico, e non riuscivano a starci dietro. E io so anche che ci sono stati giocatori che si sono presi una tendinite per questo (Mew2King è uno di loro, ndr)… è troppo stressante per loro, sento che un gioco si dovrebbe focalizzare davvero su qual è il suo pubblico.

Inoltre, è stato chiesto a Sakurai se volesse mirare di più al competitivo aumentando la complessità del gioco, oppure renderlo accessibile per dare spazio a un pubblico più casual. In risposta, ha detto:

“Quando si parla di questo, non penso troppo al pubblico in sé. Credo che alla fin fine un videogioco debba essere incentrato su come giocarci. Ma se ci concentriamo troppo sui giocatori esperti, allora il tutto si sbilancia troppo sul lato tecnico.”

Riguardo al perché Nintendo non abbia abbracciato il competitivo tanto quanto lo fanno altre compagnie:

“Penso che la filosofia di Nintendo non abbracci bene quella competitiva, nel senso che alcuni di questi giocatori partecipano per i premi in denaro. Si arriva a un punto in cui giocano per i soldi, e credo che non sia compatibile con la visione di Nintendo su quello che dovrebbero essere i giochi.”

Come ultima cosa, a Sakurai ha commentato il fatto che Smash si apra a un pubblico di giocatori ben più ampio rispetto a un titolo come Street Fighter:

“Non è per dire che Street Fighter sbaglia [nell’abbracciare pienamente il competitivo], ma personalmente credo che qualunque gioco con simili input di comandi sia difficile. Il lavoro del creatore è cercare di insegnare alle persone a farlo. Non è migliore di un videogioco nel quale devi premere un singolo pulsante per fare una mossa speciale. Credo che quello sia ben più facile e veloce da capire per molte persone.”

Fonte: Nintendo Everything


Studente fuorisede e (sedicente) appassionato di RPG, in particolare Dragon Quest e Fire Emblem. Passa più tempo a cercare di recuperare vecchi giochi che a provarne di nuovi. Quando non scrive articoli, probabilmente sta perdendo tempo all’arena dei mostri per ottenere la spada Falcon.
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Dario "Spiky" Vetrano

Studente fuorisede e (sedicente) appassionato di RPG, in particolare Dragon Quest e Fire Emblem. Passa più tempo a cercare di recuperare vecchi giochi che a provarne di nuovi. Quando non scrive articoli, probabilmente sta perdendo tempo all'arena dei mostri per ottenere la spada Falcon. Lo trovate su Facebook e Twitter.