31 luglio 2016 • Notizia

NX: retrocompatibilità con Wii e GameCube possibile con Tegra X1? Digital Foundry risponde.

Qualche giorno fa è stato diffuso un rumor piuttosto convincente secondo il quale la prossima console di Nintendo, il fantomatico Project NX, monterà un processore Nvidia Tegra X1. Molte discussioni sono nate a riguardo, ma Digital Foundry ha deciso di cominciarne una un po’ più particolare delle altre ponendo una semplice domanda: quel chip sarebbe sufficiente per emulare i giochi per Wii e GameCube?

Insomma, la Virtual Console del Nintendo GameCube è stato un sogno di molti appassionati sin dai tempi del Wii, NX sarà la console in grado di concretizzarlo? E nonostante già da ora sul Nintendo eShop siano in vendita giochi per Wii, questo è reso possibile dal fatto che nel Wii U è contenuto anche il processore del suo precedessore che permette di far girare giochi come Xenoblade Chronicles e Super Mario Galaxy nativamente, senza bisogno di emulazione. Ma NX non avrà questo vantaggio, con tutta probabilità, quindi il Tegra X1 potrebbe essere abbastanza per emulare i giochi appartenenti alla ludoteca di queste due relativamente recenti console di Nintendo?

Per cercare di rispondere a questa domanda, Digital Foundry ha fatto degli esperimenti utilizzando un Nvidia Shield, una console Android dall’hardware molto simile a quello rumoreggiato per Project NX. Hanno provato a far girare una serie di giochi sia per Wii che per Gamecube su quel dispositivo sfruttando il noto emulatore Dolphin e i risultati sono stati abbastanza soddisfacenti. Molti giochi girano alla grande, come sulle console originali, persino quando vengono upscalati a 1080p e modificati con vari filtri, ma altri, invece, danno qualche problema, anche piuttosto grave. Tuttavia, Nintendo non dovrebbe avere problemi ad apporre le giuste ottimizzazioni, quindi la Virtual Console per Wii e Nintendo GameCube è decisamente qualcosa che sarebbe tecnicamente possibile con un hardware di questo tipo. Incrociamo le dita.

Il fondatore del sito, anche oggi non è più così tanto attivo, preferendo dedicarsi ad altre attività come il game design. Ovviamente anche lui ha un problema come molti di noi: è un gattaro.

Autore: Gianmarco "Jun" Turchiano

Il fondatore del sito, anche oggi non è più così tanto attivo, preferendo dedicarsi ad altre attività come il game design. Ovviamente anche lui ha un problema come molti di noi: è un gattaro.