12 aprile 2018 • Notizia

Il presidente di NIS America si scusa in modo sicuramente sincero con Sony

Sicuramente sincero, vi dico!

A seguito di alcune sue recenti dichiarazioni, il CEO di NIS America, Takuro Yamashita, ha deciso di porgere le sue più sicuramente sentite scuse a Sony, ritirando quindi quanto detto sulla poca collaboratività di quest’ultima.
A seguito la dichiarazione:

“Devo portare le mie più sentite scuse a SNK e Sony Interactive Entertainment. La verità è che il piano di esclusività per Nintendo Switch è stato originariamente ideato da NIS America, e solo a seguito di discussioni con persone influenti di SNK si è deciso che la migliore opzione, andando avanti (con i mesi, ndr), sarebbe stata quella di avere più pubblicità possibile. Questo è il motivo per cui alla fine lanceremo sul mercato la versione PS4 di SNK Heroine e per cui  l’abbiamo supportata al NISA Press Event e agli incontri di febbraio e marzo.

Durante la conversazione con MCV (il sito dell’intervista originale, ndr) ho pensato che un po’ di info da insider li avrebbe resi più interessati, ma ciò che è stato detto non era totalmente vero.

Di nuovo, mi scuso con SNK e Sony se ho fatto apparire in qualsiasi modo negativo la piattaforma PS4, sottolineando che l’idea originale di creare una versione esclusiva per Nintendo Switch di SNK Heroines era totalmente di NISA.

Takuro Yamashita
CEO e presidente di NIS America, Inc.”

È interessante, comunque, notare come in questa dichiarazione non si sia fatta alcuna menzione all’operato di Nintendo il quale, stando alla precedente notizia, aveva proprio voluto lavorare in termini di esclusività sulla pubblicazione del gioco. Una mossa rara, ma che fa comunque riflettere su quanto la compagnia stia puntando a rendere appetibile la piattaforma, seppure a discapito dell’intera comunità videoludica.

D’altra parte, una dichiarazione del genere ci sorprende, in quanto il capo di una compagnia prima di chiunque altro dovrebbe sapere cosa può e cosa non può dire, senza per questo rompere un NDA (Contratto di non divulgazione) che viene firmato tra le varie parti. Oh, vabbè, ‘so ragazzi.

Fonte: Resetera


Altro videogiocatore di lunga data, fanatico di Super Mario e Sonic e giocatore competitivo Smash Bros. La sua ambizione è quella di diventare un traduttore di videogiochi, e al momento si diletta in tutto ciò che è relativo a quest’ultimi. Se c’è una frase che può descriverlo, sarebbe sicuramente “Jack of all trades, master of none”.
I suoi due slogan sono “It’s-a Mirax!!” e “Guardatevi Clannad.”

Lo trovate anche su Facebook e su LinkedIn