9 marzo 2018 • A ruota libera

Nintendo Direct 08/03/18: le opinioni a caldo della redazione

Praise the Smash

Si è fatto attendere a lungo, ma finalmente è arrivato. Dopo l’antipasto di gennaio offertoci dal Mini Direct (che abbiamo ampiamente commentato qua), tutti spasimavano di conoscere le nuove uscite per le console Nintendo, specialmente l’ibrida Switch. Forum e social network hanno ribollito di rumor più o meno plausibili, insider e sviluppatori hanno solleticato la curiosità e le aspettative di molti giocatori, finché ieri sera, alle 23 ore italiane, è stato trasmesso l’ultimo Nintendo Direct.

Condensati in poco più di trenta minuti abbiamo avuto numerosi annunci, tra cui una versione di Super Smash Bros. per Switch. Vediamo quali sono state le opinioni di alcuni dei nostri redattori.

Dario “Spiky” Vetrano

Sono stato sorpreso dal remake del primo Luigi’s Mansion. Probabilmente vogliono sfruttare gli asset usati per il 2, anche se penso che su Switch sarebbe stato tanto carino averlo. In ogni caso penso che potrei giocarci visto che non ho mai toccato l’originale su GameCube. Sono anche rimasto stupito dal remake di Viaggio al centro di Bowser, ma più perché hanno completamente saltato Fratelli nel tempo. Non so se lo comprerò: effettivamente è il mio M&L preferito al momento, però voglio capire quanto ne valga la pena.

Octopath Traveler è stato l’annuncio più bello del Direct per quanto mi riguarda. Sono stato felice di scoprire la possibilità di usare due classi contemporaneamente, ricordandomi il sistema simile di Bravely Default. Inoltre mi continuano a piacere tanto i personaggi di questo gioco, compresi i due presentati nell’annuncio. Penso proprio che prenderò l’edizione limitata quando uscirà, anche per quel carinissimo libro illustrato.

Ammetto che per l’amiibo di Solaire mi sono messo a ridere molto forte perché non mi sembrava possibile questo livello da Nintendo. Poi hanno annunciato Undertale.
Confesso di essere deluso al momento dal porting di Crash perché sarei pronto a ricomprarlo se solo ci fosse qualche piccola aggiunta a caso che può giustificarmene l’acquisto, anche solo una stupidaggine come Crash col cappello di Mario se scannerizzi un amiibo. Non escludo che possano mostrare qualcosa del genere in un secondo momento, però. In generale non mi trovo contentissimo del Direct perché ci sono stati molti annunci ma veramente pochi che mi interessassero, e ancora nessuno che mi spinge a comprare uno Switch tutto per me.

Paolo “seemee” Simi

Il premio wow della serata per quanto mi riguarda va a Mario Tennis Aces. Quello che sembrava un giochino di tennis arcade sulla falsa linea dei capitoli precedenti, si e’ invece rilevato un gioiello a livello di gameplay. Non mi sarei mai aspettato tutta questa strategia, fatta di barre di energia e decisioni da prendere a velocita’ supersoniche. Senza contare un single player che pare molto curato e -si spera- longevo. Temo proprio che l’open beta potrebbe portarmi ad acquistare il gioco forse addirittura al day one.

Giulia “Darksilver” Vergari

Questo Direct è stata una vera e propria montagna russa per un po’ tutti, tra piccole delusioni e grandi soddisfazioni.
Intanto abbiamo avuto annunci totalmente inaspettati e di un certo peso fatti per un console ormai sulla strada del tramonto, il 3DS.
WarioWare Gold, il remake di Mario & Luigi: Viaggio al Centro di Bowser e quello Luigi’s Mansion sono evidentemente prodotti che puntano a guadagni facili con poco lavoro, ma funzionano. E io, povera consumatrice manipolata dal capitalismo, probabilmente li prenderò tutti e tre. Paradossalmente quello che mi ispira di meno è Viaggio al Centro di Bowser, che nella sua nuova veste grafica risulta meno accattivante dell’originale che ho adorato.
Passando a Switch, la mia delusione più grande è stata l’assenza di South Park: Il Bastone della Verità assieme al suo seguito South Park: Scontri Di-Retti, ma ci posso soprassedere. Per la console ammiraglia di Nintendo ci sono stati molti annunci, alcuni già noti, altri solo rumoreggiati, e altri ancora totalmente inaspettati, come il porting di Undertale.
I già citati South Park e Undertale sono stati sicuramente i due annunci che mi hanno più entusiasmato, insieme all’espansione di Splatoon 2 che ti permette di giocare nei panni di un (o una) Octoling, Smash (ovviamente), e l’amiibo di Solaire, l’uomo più bello, generoso e luminoso di tutto Dark Souls.

Salvatore “Sal” Salerno

-WarioWare Gold:
Sono felice che finalmente la serie sia sbarcata su 3DS, era ora dopo 7 anni dall’uscita della fortunata portatile di Nintendo. Sono comunque un po’ deluso dal fatto che si tratti di una semplice collection contenente alcuni dei microgiochi presenti nei capitoli precedenti, ma potrei accontentarmi se nel frattempo i capoccia del team stiano lavorando su come sviluppare nuove demenzialità coi joycon di Switch. Vero che ci state lavorando Nintendo?
-Dillon’s Dead-Heat Breakers:
Sinceramente mi meraviglio che questa serie continui a sfornare capitoli, seriamente vende così tanto Dillon? Personalmente ho giocato solo al primo capitolo, ma ben presto lo mollai per quanto fosse tedioso e ripetitivo. Quindi sì, carina come uscita, ma anche chissene frega.
-Mario & Luigi: Viaggio al Centro di Bowser + Le Avventure di Bowser Junior:
Oggi vi rivelerò in quest’articolo un’orrenda verità: non ho mai giocato a Mario & Luigi Bowser’s Inside Story e sì, mi faccio schifo da solo. Per quanto possa essere un’ottima soluzione, questa remastered mi ha lasciato l’amaro in bocca: sarà perché l’ultimo capitolo dei 2 idraulici non era altro che un remake della loro prima avventura su GBA e che rivedere gli stessi assets ripresi da M&L4 per la 3° volta mi abbia stufato (per quanto gli sprite siano fatti bene). Sicuramente prima o poi risanerò la mia lacuna, ma sicuramente non grazie a questo remake.
-Detective Pikachu:
Questo gioco mi sa troppo di trashata divertente ed ogni volta che lo vedo desidero metterci mano. Nient’altro da dire
-Luigi’s Mansion:
PERCHE’, PERCHE’ SU 3DS, L’ORIGINALE SU GAMECUBE HA UNA RISOLUZIONE MIGLIORE DEGLI SCHERMINI DELLA PORTATILE NINTENDO. Seriamente, quest’annuncio mi ha abbastanza perplesso, avrei preferito di gran lunga un remake/remastered dell’avventura di Luigi su Switch.

-Kirby Star Allies:
Nintendo ci ha voluto ricordare che esce Kirby (come se già non lo sapessimo, ma shhh). Carina l’idea del DLC gratuito, ma purtroppo con Kirby ho sempre lo stesso problema: ne giochi uno li hai giocati tutti. Perciò non ci tengo più di tanto a questo nuovo capitolo, il prossimo.
-Okami HD:
Non ho mai giocato Okami e per quanto la grafica sia figa non mi ha mai interessato. Mi spiace avervi deluso.
-Sushi Striker: The Way of Sushido:
E’ la cosa più stupida che abbia visto da tempo e sinceramente se ha un costo contenuto potrei non ironicamente persarci all’acquisto, giusto per vedere se si viene a formare un’elite di giocatori esperti online su un dannato titolo dove devi lottare a colpi di sushi
-Octopath: Traveler:
Che schifo gli RPG, però ha una grafica carina toh.
Travis Strikes Again: No More Heroes:
Sinceramente non ho ancora capito cos’è questo titolo, immagino sia un capitolo secondario della serie (e di conseguenza pure economico) dove giocheremo a qualche minigioco ignorante basato su generi videoludici di stampi retro. Se ho ragione sono molto interessato
-Dark Souls Remastered e amiibo Solaire:
Non mi è mai interessato nulla di Dark Souls, ma sono abbastanza sicuro che questa sia la migliore markettata che Nintendo e From Software potessero pensare. Seriamente, immaginate quanta gente nintendara e non sarà disposta a mettere le mani su quell’amiibo.

-Mario Tennis Aces:
E’ stato strano vedere tutto il tempo che è stato dedicato a MTA, ma ancora di più che effettivamente mi abbiano interessato all’acquisto. Il gioco sembra proprio ben costruito, mostrando come sia ricco di meccaniche interessanti e ben calibrate per rendere l’esperienza di gioco leale, rimanendo comunque esagerata e divertente (Non come un certo titolo di macchine: coffcoffMarioKartcoffcoff). Sono seriamente disturbato da come siano riusciti ad interessarmi a questo titolo, è inquietante.
-Captain Toad: Treasure Tracker:
Ho già l’originale su WiiU, quindi scaffale. Sono comunque contento per chi volesse provarlo per la prima volta.
-Undertale:
Nessuno ha notato che Undertale è tipo passato di moda da 2 anni e a parte l’orrendo fandom nessuno se lo caga più? No solo per sapere.
-Crash N.Sane Trilogy:
Versione seria: Sono contento che i Nintendini possono finalmente mettere mano sui capitoli della fortunata serie per Playstation 1. Personalmente ho apprezzato tantissimo questa remastered su PS4 e credo che molti giocatori potranno finalmente vedere il potenziale dietro questi grandi classici potendo metterci mano sulla loro console preferita
Versione sincera: IO GLIELO RICOMPRO D1 SOLO PER POTERCI GIOCARE AL CESSO. ALL HAIL KURASSU BANDICU’T
(Ps: ora dov’è la mia Spyro Trilogy Activision)
-Little Nightmares Complete Edition:
Mi puzza troppo di scoreggia indie d’artista per dargli un qualunque parere positivo, il prossimo.
-South Park: Scontri Di-Retti:
Finalmente i nintendari possono giocare ad un rpg come si deve. Io personalmente per quanto mi attiri poterci giocare in qualunque momento grazie a Switch, prediligerò la versione pc, esclusivamente perché il tempo che uscirà il titolo sui lidi Nintendo babbo Steam me la venderà ad un prezzo molto più vantaggioso.
-Hyrule Warriors: Definitive Edition:
Non mi è mai sbattuto di questo gioco fin dal primo capitolo per WiiU e continuo a fregarmene pure ora, il prossimo.
-Test-Punch ARMS:
Contento che Nintendo continui a considerare Arms, lo vedo troppo sottovalutato come titolo. In aggiunta posso finalmente provarlo senza doverci spendere un centesimo, non potevo chiedere di meglio (eccetto una modalità storia, ma shh).
-Splatoon 2:
l’Octo Expansion la trovo veramente interessante, si pone come una nuova modalità single player molto interessante e che può far divertire chi è troppo scarso per stare dietro all’online. Personalmente però non sono ancora disposto ad acquistare il titolo, principalmente perché non avendo amici con cui metterci mano, non voglio rischiare di buttare soldi al vento.
-Super Smash Bros:
ERA ORA, finalmente è stato annunciato. Non mi interessa se sia un nuovo capitolo o un port della versione WiiU, basta che esca entro quest’anno e sono contento.

Michele “Comemichiamo” Mosena

Be’, che dire: finalmente un Direct che non era al 90% indie mediocri! Anzi, pur non avendo Switch sono considerevolmente hyppato. Perfino la roba per 3DS era interessante: per una console che ha abbandonato il suo main gimmick molto tempo fa, continua a rimanere a galla, anche se siamo chiaramente agli ultimi respiri. Di WarioWare, Dillon e Detective Pikachu non posso dire mi interessi molto, ma sono stati annunciati altri due remake di Mario. Mario & Luigi: Viaggio al Centro di Bowser + L’avventura di Bowser Junior, anche se fare i remake del primo e del terzo gioco saltando il secondo ha meno senso di un bicchiere senza cubetti di ghiaccio, pare bello come lo è stato il primo remake, anche considerando che Viaggio al Centro di Bowser, a differenza di Fratelli nel Tempo, non è disponibile su Virtual Console e non è più facilissimo da reperire. Luigi’s Mansion merita di vendere quanto il suo sequel visto che è infinite volte meglio.
La parte Switch è stata molto più coinvolgente anche per me che non possiedo la console. Ben due tabù sono caduti ieri sera: Crash Bandicoot, che vantava la sua esclusività PS4 e ora non mi costringerà più a comprare anche quella, e South Park. A quanto pare il fatto che niente arrivasse su console Nintendo derivava solo dalla caccosità di Wii U, non che a Nintendo dessero fastidio gli zombi nazisti e gli aborti con canzoni di Natale in sottofondo.
E Capitan Toad, di TUTTI i giochi Wii U da portare su Switch, mi ha fatto sorridere. A sto punto Mario Maker lo annunciano all’E3 eh? Eh? Di Dark Souls non mi interessa molto, ma l’amiibo del tizio “Loda il sole” è l’ennesima puntata di “Nintendo e i meme morti e sepolti”. Tanto vale fargli anche ballare la Caramelldansen.
Per quanto riguarda Smash Bros., HM. Non so quanto sarei contento se uscisse un nuovo capitolo così su due piedi senza anni di hype a fomentare i fan, e anche se i basettoni di Link sono inequivocabilmente quelli di Breath of the Wild è più probabile che sarà una versione migliorata di Smash 4. Che arrivassero gli Inkling era solo questione di tempo, e da hater di Splatoon non posso essere contento, ma più Smash è sempre una buona cosa. A questo punto spero sia davvero un “4,5” e che il vero nuovo Smash arrivi con calma e con tutti i crismi del caso.

Filippo “Flippoh” Corso

Ed ecco finalmente il Direct tanto atteso. Grande la quantità e la qualità dei giochi annunciati, in linea con le aspettative dei più. Da un lato abbiamo un Nintendo 3DS che si è capito, vuole a tutti i costi superare il Game Boy Advance a livello di vendite. Non ci sono grandi killer app, ma principalmente produzioni di bassa lega, ma non per questo in grado di stimolare più di un possessore della console. Contentissimo per WarioWare, che diamine, ce ne ha messo di tempo, così come per il remake di Luigi’s Mansion, una mossa sensata considerando il numero di possessori del suo seguito, il quale surclassa persino i dati di vendita dell’originale. Sono molto perplesso per quanto riguarda il remake di Viaggio al centro di Bowser. Ci stava? Certo, ma perchè saltare il secondo capitolo? Probabilmente perchè volevano ricollegarsi alla storia di Sogghigno, iniziata nel primo gioco (e nel suo remake), ma non so, mi lascia abbastanza perplesso. Allo stesso modo, questo annuncio mi rende molto titubante per il futuro della serie, perchè posto che AlphaDream non è in grado (a livello di personale) di realizzare degli sprite nuovi per ogni gioco, è dai tempi di Dream Team Bros. che veniva rimarcato il fatto che, dopo il loro ultimo gioco, non avessero più grandi idee sul come proseguire la serie. Ed effettivamente, dopo il quarto capitolo abbiamo avuto un seguito/crossover che giocava molto sul sicuro e due remake di due giochi altrettanto sicuri. Spero che i miei dubbi non si rivelino infondati.

Passando a Switch, invece, sono contentissimo per l’arrivo di Okami HD, la cui assenza era a dir poco ingiustificata. Pur possedendolo su PlayStation 3 sono veramente tentato di riacquistarlo per averlo in forma portatile. Altri porting di cui sono molto felice sono Captain Toad: Treasure Tracker, titolo che avevo completamente saltato su Wii U vista la sua natura pick-up and play, e Crash Bandicoot: N.Sane Trilogy, che pur avendolo preso su PlayStation 4 lo riacquisterò (in un secondo momento) su Switch. Motivo? Perchè Crash 2 è Crash 2. E con Spyro si rifarà lo stesso.
Menzione d’onore per l’amiibo di Solaire, sono dei pazzi assoluti e gli voglio bene per quello.

Ma tolte le minuzie, quanto sembra bella e promettente la nuova campagna per giocatore singolo di Splatoon 2? 80 livelli per 20€ mi sembrano un prezzo a dir poco onesto, senza contare del fatto che si potranno usufruire degli sconti ricavati dalle monete dorate sul My Nintendo.

Infine, Smash, parliamone. L’annuncio che più di tutti era necessario, uno dei grandi assenti per eccellenza. Adesso la domanda che mi pongo è: sarà davvero una versione estesa di Super Smash Bros. for Wii U, oppure sarà davvero un nuovo Smash ricreato da zero? Personalmente, spero per la prima opzione. Non solo sarebbe la cosa più sensata (vista l’uscita del gioco per quest’anno), ma eviterebbe di scontentare ulteriormente i fan con dei possibili tagli. Ricordo ancora i drammi per l’assenza (temporanea) di Lucas nell’ultimo capitolo, e quello che si tende a non considerare è che Smash è un picchiaduro enorme, uno dei più grandi in assoluto. E ripartire da zero non è facile, vista soprattutto la cura maniacale posta da Sakurai. Proprio parlando di Sakurai, non lo nego, sono un po’ triste di sapere che stia lavorando a questa nuova versione. Penso che con Smash abbia ormai detto tutto, e vorrei vederlo al lavoro su nuovi progetti, visto che il suo talento non è vincolato solo al party game più famoso di Nintendo, come ci dimostra Kid Icarus: Uprising. Che poi, parliamo della stessa persona che abbandonò HAL Laboratory perchè stanco di lavorare sempre a giochi di Kirby uguali tra di loro, e poi che fa? Sempre Smash Bros.

Ma tolto questo, l’hype c’è, ed è forte. Voglio solo sperare che non si tratti di un piccolo squarcio di luce temporaneo. Switch ha ancora tanto da recuperare, a cominciare dai servizi, e pur essendo stati presentati dei signori giochi, molti di questi non sono nuovi, ma vecchi. Ovviamente, per tantissimi possessori della console ibrida molti di questi risulteranno completamente nuovi, ma non sottovalutiamo il resto dell’utenza.

Luca “Lucas” Oberti

Ed eccoci qui, di nuovo a parlare di un Direct, di nuovo a lamentarmene. Se vi ricordate cosa mi aveva lasciato insoddisfatto alla scorsa edizione, potete anche saltare questo paragrafo. Il problema è sempre lo stesso: si è trattato di un Direct in cui troppo, TROPPO spazio è stato dedicato ad annunci minori, porting, remake e update di giochi già usciti. Chiariamoci, sono tutte cose belle. Io stesso sono contento di poter finalmente, forse, recuperare quel famoso Okami di cui tutti parlano così bene. Però… i giochi nuovi dove sono?

Ok, lo ammetto. In realtà ci sono. Lo so. Però mi sono sembrati tutti titoli più piccoli, volti a riempire buchi. Il che non è un male, intendiamoci, non si può andare avanti di soli Mario Zelda e Pokémon, però inevitabilmente questo finisce per farmi pensare per l’ennesima volta che questo fosse un Direct di transizione, nell’attesa di qualcosa di più grosso.

“Ma come, e Smash?”
Beh ovvio, Smash è grosso eccome. Ci mancherebbe. Non ne sentivo il bisogno, non ne sono un enorme fan e non ho gioito quanto altri, ma sono consapevole della sua importanza. Tuttavia, mi chiedo… perché? Abbiamo tanti giochi di cui sappiamo solo l’esistenza, come Pokémon, Fire Emblem, Metroid Prime, e mi andate ad annunciare un altro titolo del genere? Ma darci informazioni su quello che avete già teasato, magari? Questa manovra di annunciare qualcosa e poi lasciarlo nell’ombra per anni non mi è mai andata giù, ma sta purtroppo diventando lo standard.

Menzione d’onore a Octopath Traveler. Il gioco che ha salvato il Direct per me, e non solo per la data di uscita proprio il giorno del mio compleanno. A ogni nuovo trailer mi convince sempre di più, ed è così bello vedere che, nonostante Nintendo stia puntando sempre più sul multiplayer, sul competitivo, concetti che sono quanto di più distante dalla mia esperienza videoludica ideale, c’è ancora qualcosa per quelli come me. Grazie davvero, Square Enix.

Giorgio “Felkun” Floris

Non mi aspettavo minimamente la presenza di Smash Bros. Grazie a delle pessime esperienze con quelli disponibili su Wii U e 3DS avevo deciso di non continuare a seguire la serie, in quanto ho a malapena 50 ore complessive in quei due titoli (e con Brawl ho rotto il Wii dall’utilizzo eccessivo). Mi sono sbagliato. Ho un grosso hype indescrivibile solo dopo u ntrailer che non ha mostrato nulla sul gioco. E sono contento che arrivi.
PS. Per un momento pensavo fosse un altro DLC per Splatoon 2.

E voi invece? Siete rimasti soddisfatti da questo Nintendo Direct?


Gentil donzella in età avanzata, sin da giovane ha mostrato interesse per i videogiochi in ogni loro forma e provenienza, senza fare discriminazioni. (Anche se un certo idraulico baffuto ha un posto speciale nel suo cuore) Iscrittasi ad Ingegneria Informatica con il sogno di lavorare nel campo, ha realizzato che preferisce di gran lunga rimanere una semplice fruitrice. Il suo compito su Nintendoomed è quello di correggere bozze e fare da mamma, ma ogni tanto scrive qualche sciocchezza quando non c’è nessun altro disponibile.
La trovate anche su Facebook e Twitter.

Autore: Giulia "Darksilver" Vergari

Gentil donzella in età avanzata, sin da giovane ha mostrato interesse per i videogiochi in ogni loro forma e provenienza, senza fare discriminazioni. (Anche se un certo idraulico baffuto ha un posto speciale nel suo cuore) Iscrittasi ad Ingegneria Informatica con il sogno di lavorare nel campo, ha realizzato che preferisce di gran lunga rimanere una semplice fruitrice. Il suo compito su Nintendoomed è quello di correggere bozze e fare da mamma, ma ogni tanto scrive qualche sciocchezza quando non c'è nessun altro disponibile. La trovate anche su Facebook e Twitter.