2 novembre 2016 • Notizia

Monster Hunter: Capcom vuole rendere la serie più popolare in occidente ma crede che sia limitata dal mercato handheld

Monster Hunter è stata una serie per la maggior parte strettamente legata al marchio Nintendo sin dal 2009, anno nel quale venne lanciato Monster Hunter 3 Tri per Wii. Da allora sono usciti molti altri giochi della serie sulle console della Grande N, specie su Nintendo 3DS, ma sembra che Capcom ritenga che questo sia un problema.

Infatti, il publisher giapponese vorrebbe che la serie conquistasse più occidentali ma i giochi di Monster Hunter qui da noi tendono a vendere più lentamente rispetto a quanto fanno in Giappone. Questo, secondo Capcom, è dovuto al fatto che in Giappone il settore delle console portatili domina, mentre in occidente rappresenta solo un misero 10% dell’intero mercato dei videogiochi.

Capcom ha anche aggiunto che stanno prendendo le giuste misure affinché Monster Hunter possa diventare più popolare anche nel resto del mondo. Potrebbero essere notizie potenzialmente negative per Nintendo? Che la serie di Monster Hunter si stia preparando a diventare multipiattaforma e ad uscire quindi anche (o addirittura solo) su Xbox One e PlayStation 4? Oppure queste “misure” si riferiscono al Nintendo Switch, la nuova console di Nintendo in arrivo a marzo che sarà sia portatile che casalinga?

Fonte.

Il fondatore del sito, anche oggi non è più così tanto attivo, preferendo dedicarsi ad altre attività come il game design. Ovviamente anche lui ha un problema come molti di noi: è un gattaro.

Autore: Gianmarco "Jun" Turchiano

Il fondatore del sito, anche oggi non è più così tanto attivo, preferendo dedicarsi ad altre attività come il game design. Ovviamente anche lui ha un problema come molti di noi: è un gattaro.