9 luglio 2018 • Notizia

L’azienda Njordspil sta vendendo NES Mini contraffatti

I famicloni vivono. A quando il Dendy Mini?

Dal forum americano ResetEra ci arriva un “public service announcement” riguardo un’azienda discutibile che vende quelli che dice essere dei NES Mini. Il nome dell’azienda è Njordspil e, come il thread a cui facciamo riferimento, non linkeremo il loro sito.

Il topic è stato aperto dall’utente NumberThree, che dice di essere incappato sul sito di Njordspil grazie a una pubblicità su Facebook (e sappiamo tutti quanto sono affidabili quelle). Secondo il sito, la compagnia funge da distributore di prodotti Nintendo nei paesi scandinavi.

Il rapporto procede con un elenco di tutte le stranezze provenienti dal sito di Njordspil, iniziando dal logo che dice “Nintendo 24“. La descrizione dell’azienda nel sito finlandese dice (tradotto):

Njordspil AB si occupa di distribuzione e marketing dei prodotti Nintendo insieme alle sussidiarie Njordspil AS, Njordspil A/S e Oy Njordspil AB. Oy Njordspil AB è il distributore ufficiale Nintendo in Finlandia.

Sembra tutto a posto? Peccato che sia solo un copia-incolla della descrizione del vero distributore finlandese di Nintendo, Bergsala, solo con i nomi delle compagnie scambiati. Infatti in quei paesi i prodotti Nintendo sono distribuiti da compagnie esterne, come era da noi con la GIG fino al 2000.

I due siti svedese danese non menzionano Nintendo, dicono solo di essere un distributore di “console per videogiochi”. Un’altra cosa strana è che secondo il sito danese la sede principale della compagnia si trova a Göteborg, in Svezia; mentre quello svedese parla di Hvidovre in Danimarca.

Ma ora veniamo alle stranezze più strane. La compagnia dice di vendere dei controller, il NES Mini e lo SNES Mini. Queste due console sono purtroppo esaurite (la sfortuna, eh?) ma poi il sito parla di un NES Mini “2018 Edition” che contiene più di 600 giochi. Ecco un piccolo stralcio dell’elenco:

Njordspil
G-Grand dad?

Ditemi se questo non vi ricorda i Famicloni che giravano negli anni ’90 con millemila giochi brutti installati dentro… ma di cosa si tratta, allora? Di NES Mini hackati? Date un’altra occhiata all’immagine di copertina di questo articolo e noterete che lo sportellino non ha la scritta rossa “Nintendo Entertainment System”, e quello sprite di Mario strategicamente posizionato proprio a coprire il logo Nintendo…

È solo recuperando le FAQ del sito, che dal finlandese rimandano al danese, che tutto diventa chiaro:

Differenza tra la versione 2016 e 2018 di NES?

Solo la versione 2016 è prodotta da Nintendo a Taiwan. Non è più prodotta ed è estremamente rara. La nostra versione 2018 della console NES è prodotta a Shanghai e non ha loghi Nintendo sul prodotto o sull’imballaggio. La versione 2018 contiene 600+ (20 volte tanto) giochi classici ed è decisamente meglio della versione originale 2016. Acquistando la versione 2018, acconsenti a ricevere la versione non-Nintendo della console NES. La versione 2018 include anche caricabatterie.

Il post si conclude con un’ultima “gemma” dalle FAQ: la spedizione impiega 45 giorni (e parte da Shanghai…), si menziona la possibilità di dover pagare delle tasse e riguardo ai resi:

I beni devono essere rispediti all’indirizzo indicato sull’e-mail, e non all’indirizzo ufficiale dell’azienda. Se verranno spediti ad indirizzi diversi da quello sull’e-mail, il pacchetto tornerà indietro e si perderà il diritto alla restituzione.

Niente carta/ricevute dentro il pacco. Il pacco non deve contenere alcun materiale stampato. Se verranno inserite ricevute, stampe, lettere, fatture o altri oggetti, il pacchetto tornerà indietro.

Insomma, si tratta di una compagnia cinese che si finge scandinava (senza sapersi mettere d’accordo su che Paese) e vende dei moderni Famicloni fatti e finiti. Degli utenti in seguito hanno commentato che Njordspil non appare in nessun database delle aziende, né in Danimarca, né in Finlandia, né in Svezia.

Nel caso non fosse chiaro, non comprate niente da questa azienda, e visto il poco interesse di Facebook nel controllare le pubblicità che vi appaiono, avvisate anche i vostri amici. Amici di Striscia, questo è tutto, ci vediamo domani.

Fonte: ResetEra


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di scrivere la tesi ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di scrivere la tesi ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.