1 novembre 2017 • Notizia

Reggie parla degli errori fatti con Wii U e dei futuri servizi online di Nintendo Switch

Reggie Fils-Aime, il presidente di Nintendo of America dal corpo sempre pronto, in un’intervista con Forbes ha parlato degli errori fatti al lancio del Wii U e ha anche rilasciato qualche info sui futuri servizi online che ci servirà Nintendo Switch.

Riguardo gli errori con Wii U…

È giusto dire che uno dei problemi con il lancio di Wii U è stata la mancanza di grandi esclusive come Zelda o Mario?

Ma quei titoli poi sono arrivati. Abbiamo avuto sia esperienze con Zelda che con Mario. Direi che il primo punto chiave fu che non siamo stati in grado di comunicare in modo semplice e diretto cos’era Wii U. Abbiamo corretto ciò con Nintendo Switch. Il concetto è semplice: una console fissa che si può prendere e portare in giro, giocare dove si vuole, con chi si vuole, quando si vuole. La seconda differenza chiave è l’aggiunta stabile di contenuti. Di nuovo, basta vedere ciò che abbiamo fatto finora [con Switch] e compararlo ai mesi seguenti l’uscita di Wii U, c’è una differenza non da poco. Direi anche che la terza differenza chiave è il supporto che abbiamo dato alle terze parti: ora avevamo gli engine Unity e Unreal pronti per supportare gli sviluppatori esterni. Ciò ha fatto una gran differenza e ha permesso a contenuti indipendenti come Stardew Valley e Golf Story di arrivare sulla piattaforma, essenzialmente rinforzando il pensiero dei compratori di Switch che avranno sempre qualcosa da giocare.

Riguardo i servizi online di Nintendo Switch…

Ci dica dell’Online di Switch, quali piani avete per l’anno prossimo per quando diventerà un servizio a pagamento? Cosa sarà, di preciso?

Ora non dirò esattamente di cosa si tratterà. Condivideremo più info a riguardo l’anno prossimo. Ma ciò che posso dire è che la nostra è una visione di un robusto ambiente online che non fornisce solo un metodo per avere esperienze multiplayer online, questo è il minimo indispensabile. Il nostro obbiettivo è fornire quella svolta in più cui è solita Nintendo, ciò che rende la nostra compagnia storicamente efficace. Noi non facciamo le cose come tutti gli altri. Non contiamo sull’essere differenti. Per noi la differenza è un elemento che ci rende più attraenti per i consumatori. Perciò avere quell’esperienza diversa è ciò su cui ci stiamo concentrando e sveleremo altro l’anno prossimo, con l’avvicinarsi del lancio del servizio.

Fonte: My Nintendo News

Altro videogiocatore di lunga data, fanatico di Super Mario e Sonic e giocatore competitivo Smash Bros. La sua ambizione è quella di diventare un traduttore di videogiochi, e al momento si diletta in tutto ciò che è relativo a quest’ultimi. Se c’è una frase che può descriverlo, sarebbe sicuramente “Jack of all trades, master of none”.
I suoi due slogan sono “It’s-a Mirax!!” e “Guardatevi Clannad.”

Lo trovate anche su Facebook e su LinkedIn

Autore: Salvatore "Mirax96" Mirabelli

Altro videogiocatore di lunga data, fanatico di Super Mario e Sonic e giocatore competitivo Smash Bros. La sua ambizione è quella di diventare un traduttore di videogiochi, e al momento si diletta in tutto ciò che è relativo a quest'ultimi. Se c'è una frase che può descriverlo, sarebbe sicuramente "Jack of all trades, master of none". I suoi due slogan sono "It's-a Mirax!!" e "Guardatevi Clannad." Lo trovate anche su Facebook e su LinkedIn