8 aprile 2018 • Notizia

Dragon Quest XI per Switch è in ritardo a causa del motore grafico

…troppo vecchio per poter gustare appieno il gioco.

In molti stiamo aspettando Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age per Nintendo Switch, ma dovremo aspettare un po’ di più rispetto alle versioni per PlayStation 4 e Steam, nonostante l’antica promessa...

Le parole di Hokuto Okamoto, il produttore del gioco, rilasciate ai giornalisti Gamespot durante il PAX East svoltosi a Boston quest’anno lasciano ben poco spazio a congetture sull’annunciato ritardo.

È vero che la versione per Nintendo Switch è in sviluppo al momento… …a proposito dello sviluppo, il gioco è stato sviluppato con l’Unreal Engine, ma la versione da noi usata (ricordiamo che lo sviluppo del gioco è iniziato prima ancora dell’annuncio della console, ndr) deve essere aggiornata in modo da potere venire supportata da Switch. Per questo motivo, lo sviluppo richiederà ancora molto tempo. La data di rilascio è parecchio lontana.

Certo, il nostro team vuole rilasciare al più presto Dragon Quest XI oltreoceano per i nostri fan all’estero, ed è per questo che si è pensato di dare la precedenza alle versioni per Playstation 4 e Steam questa volta

Certo abbiamo pensato di rilasciare simultaneamnte la versione per PlayStation 4 e Switch se ci fosse stata almeno una possibilità, ma la versione per Switch non è ancora definita al momento. Il nostro team voleva rilasciare il prima possibile Dragon Quest XI oltreoceano per i nostri fan all’estero, ed è per questo che sono andate avanti le versioni per Playstation 4 e Steam questa volta…

Cosa ne pensate? Manovra commerciale o effettivo ritardo per mantenere la qualità del titolo? Diteci la vostra qua sotto nei commenti!

Fonte: Gematsu


Sostiene che siamo fatti per vivere in ferie. Videogiocatore fin dai primi anni novanta, nel tempo libero lavora.
Lo trovate anche su Facebook.

Autore: Giovanni "Giobbanni" Panoga

Sostiene che siamo fatti per vivere in ferie. Videogiocatore fin dai primi anni novanta, nel tempo libero lavora. Lo trovate anche su Facebook.