10 agosto 2014 • Domenica Musicale

#1 – Le musiche di Pandora’s Tower

Benvenuti alla nuova rubrica di Nintendoomed: le domeniche musicali!

Ogni domenica vi proporremo i brani più belli di un titolo Nintendo,  o che comunque ha particolare risalto associato alla Nintendo (Come potrebbero essere No More Heroes, Ace Attorney o Pandora’s Tower)

Ed è proprio di quest’ultimo che parleremo oggi! Probabilmente il mio metroidvania preferito, fa parte della triade della Operation Rainfall, rappresenta il mio preferito anche all’interno di questa trilogia, ma purtroppo è sconosciuto ai più, messo in ombra da Xenoblade Chronicles.

La OST di questo gioco coinsiste perlopiù in brani classici riarrangiati, infatti quello che è il tema di presentazione del gioco, Catanae Fortunae, altro non è che un (bellissimo) riarrangiamento del Dies Irae di Verdi.

Nonostante sia spesso definito come il “main theme”,  è un altro un brano ridondante in tutte le salse: la canzone che Elena canta per tutto il gioco, e che è anche inserita all’interno del brano del boss finale, vi propongo qui proprio le versioni cantata, dell’osservatorio e del boss.

Questo temi non sono altro in realtà, che dei “remix” del Liebestraum di Liszt.

Veniamo poi ai temi dei boss normali, per dei motivi che non vi dico (non voglio farvi spoiler), esistono tre versioni del tema della battaglia: in una le voci son maschili, nella seconda femminili e nella terza le due si combattono, questa progressione è molto interessante.

E veniamo alla fine, questo brano è stato riservato per ultimo in quanto il mio preferito, non ha neanche un nome, ma alcuni lo chiamano “Main room theme” in quanto si sente nella stanza più grande di ogni torre.
Condivide la parte iniziale con tutti gli altri brani delle ambientazioni interne alla torre, questo piccolo tema è preso da un brano chiamato “Z českých luhů a hájů” (scusatemi se il nome non è accurato al 100%), di Bedřich Smetana; ma la parte più interessante ed “epica”, che mi ha fatto sempre venire i brividi, è il ballabile che inizia a 0:52, che il mio cervello interpreta come estasi melodica.

E questo è tutto per oggi signori! Spero che il primo articolo di questa rubrica vi sia piaciuto e che vogliate anche seguire i prossimi!

 

Non sono una persona vera, quindi non ho nulla di spiritoso ed irriverente da scrivere qui 🙁