23 settembre 2017 • Notizia

Davide Soliani chiese al creatore di X-COM di lavorare a Mario + Rabbids

Julian Gollop, creatore della serie di strategia X-COM, avrebbe potuto lavorare a Mario + Rabbids Kingdom Battle. Davide Soliani era interessato ad avere Gollop nel progetto nelle fasi preliminari dello sviluppo.

In una intervista con PCGamesN, Gollop disse:

Il direttore creativo Davide Soliani è un mio amico tramite Ubisoft. Quando ero in Ubisoft Sofia stava, e sta, lavorando in Ubisoft Milano e sono andato a trovarlo diverse volte. Abbiamo discusso di diverse idee di progetti… Era un fan dei miei vecchi titoli, come Laser Squad [Nemesis] e roba simile, ed era puntato fin dall’inizio a creare uno strategico basato sui turni.

Circa tre anni fa, Soliani chiamò Gollop e gli chiese se voleva lavorare ad un progetto con lui. Non funzionò perché Gollop aveva appena abbandonato Ubisoft per iniziare a lavorare a Chaos Reborn, e non sapeva di Mario + Rabbids Kingdom Battle. Gollop forse avrebbe collaborato al progetto, e quindi lavorato su Switch, se fosse rimasto in Ubisoft.

Via | NintendoEverything


Programmatore di professione, videogiocatore, lettore, scrittore e cazzaro per hobby: Il forma.8 della situazione. Nel tempo libero dedicato a Nintendoomed fissa il codice del sito sperando di scriva da solo.
Grande fan di Sonic the Hedgehog, adora passare il tempo a parlare male di Mario per dare risalto a personaggi migliori come Crash Bandicoot e Spyro, oltre a piangere lo schifo che è diventato Sonic.
Ah, e ama pure la birra. Quella buona.
Lo trovate su Facebook, Twitter, Instagram e perfino LinkedIn.

Autore: Giorgio "Felkun" Floris

Programmatore di professione, videogiocatore, lettore, scrittore e cazzaro per hobby: Il forma.8 della situazione. Nel tempo libero dedicato a Nintendoomed fissa il codice del sito sperando di scriva da solo. Grande fan di Sonic the Hedgehog, adora passare il tempo a parlare male di Mario per dare risalto a personaggi migliori come Crash Bandicoot e Spyro, oltre a piangere lo schifo che è diventato Sonic. Ah, e ama pure la birra. Quella buona. Lo trovate su Facebook, Twitter, Instagram e perfino LinkedIn.