12 marzo 2018 • Notizia

Crash: N. Sane Trilogy – Nuovi dettagli sulla versione Switch

L’annuncio di Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy per Switch (e Xbox One e PC, vabbè) ha reso tutti felici durante l’ultimo Nintendo Direct, ma nei giorni successivi sono emersi un paio di dettagli in più sulla versione Switch di questa raccolta di classici.

La prima novità non riguarda solo la versione Switch ma anche quelle PCXbox One: in tutte le versioni non-PS4, insomma, sono stati rimossi tutti gli Easter egg riferiti a Naughty Dog, la compagnia che aveva sviluppato i giochi originali e che oggi è nota per la serie Uncharted.

Questa manovra non è cosa nuova per i giochi multipiattaforma, basti pensare a tutti i contenuti Nintendo presenti solo nelle versioni Wii U e Switch di Rayman LegendsBayonetta. La Naughty Dog è tuttora un’affiliata di Sony quindi ci sta che il loro logo non appaia su altre console.

In questo video potete vedere tutti gli Easter egg, quelli Naughty Dog e non solo, della versione PS4 della Trilogy, nel caso vogliate sapere cosa vi perderete.

Un altro dettaglio che si può trovare andando a spulciare il sito Nintendo statunitense è che ad occuparsi della transizione su Switch sarà la compagnia Toys for Bob, famigerata come l’artefice della serie Skylanders. Ma hanno anche sviluppato i giochi di Madagascar, quindi tanto male non possono essere, no?


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di scrivere la tesi ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di scrivere la tesi ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.