17 giugno 2018 • Notizia

Bandai Namco annuncia un nuovo capitolo di Tales of

Durante l’ultima edizione del Tales of Festival appena conclusasi a Yokohama, Bandai Namco ha annunciato l’esistenza di un nuovo capitolo della serie principale di Tales of in arrivo su console.

Niente titolo, niente logo, si sa solo che il gioco esisterà. Questo ci ricorda che poco tempo fa Bandai Namco aveva registrato il nome Enterteria all’ufficio brevetti australiano, che possa essere quello il titolo del nuovo gioco?

La serie di JRPG Tales of è iniziata nel 1995 con Tales of Phantasia per Super Nintendo e negli anni sono usciti un gran numero di giochi tra capitoli principali e spin-off, sulle varie console.

Si tratta di un doppio annuncio, visto che alla conferenza Microsoft dell’E3 2018 è stato annunciato il remaster di Tales of Vesperia, uscito nel 2009 su PS3 e Xbox 360. Il remake uscirà su PS4, Xbox One, PC e Nintendo Switch. Si tratta del primo capitolo su console fissa Nintendo fin da Tales of Graces del 2009, del quale la versione Wii è però un’esclusiva giapponese.

Questo vorrà dire che anche il nuovo capitolo uscirà su Switch? Solo il tempo potrà dirlo.


Studente twentysomething dell’Università di Padova, dopo un’infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch… e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l’aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo).
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Michele "Comemichiamo" Mosena

Studente twentysomething dell'Università di Padova, dopo un'infanzia a suon di PS1 e 2 si è redento passando a Wii, Wii U e Switch... e poi ri-redento prendendo anche una PS4, giusto per darsi l'aria da cosmopolita al di sopra delle console war. Passa il tempo fingendo di essere un membro produttivo della società ma in realtà gioca a videogiochi e occasionalmente scrive sugli stessi (bambini, non imitatelo). Lo trovate su Facebook e Twitter.