6 marzo 2016 • Domenica Musicale

#56 – Le musiche di Pokémon Bianco e Nero

Recentemente c’è stato l’anniversario dei primi due giochi Pokémon di quinta generazione, personalmente i miei preferiti e secondi solo a HGSS, quindi ho pensato di farci una domenica musicale già che c’ero. Come? L’ha già fatta qualcun altro? E me ne dovrebbe importare qualcosa? Ecco, mi pareva.

Nonostante siano arrivati sulla stessa console dei giochi di quarta generazione, Pokémon Bianco e Nero vantano una soundtrack dai suoni ben più evoluti e a modo loro anche unici. Non ci vuole un orecchio esperto per capire al volo che un brano è di quinta generazione, semplicemente facendo caso al suo stile. Diamo un’occhiata a qualcuno di essi.

Victory Lies Before You!

Durante le importanti lotte contro i Capipalestra, la musica cambia quando a questi rimane soltanto un pokémon per combattere. Con un crescendo di ottoni, il brano parte molto energicamente per evidenziare il climax raggiunto. Arrivati qui, si può già assaporare la vittoria, manca un ultimo sforzo. Mentre dei tamburi fanno da padroni in secondo piano, dei crescendi e diminuendi prima di ottoni e poi di archi rimangono in primo piano. Il brano di per sé è corto, proprio a causa della brevità del momento stesso in-game.

Battle! Wild Pokémon

Quando parlavo dell’unicità della colonna sonora di quinta generazione, mi riferivo a brani come questi. Sorprendente non è solo come il Nintendo DS sia riuscito a gestire soundfont così realistici, ma anche come quegli orribili D/P/Pl non l’abbiano fatto nonostante siano sulla stessa console. Il brano inizia con note molto basse riprodotte da, guarda caso, un basso e un sintetizzatore. Dopo mezzo minuto circa, durante il quale si è aggiunta anche una batteria, sentiamo finalmente la chitarra elettrica, strumento particolarmente prevalente nel brano (insieme al sintetizzatore). Nonostante sia solo il brano dedicato ai pokémon selvatici, ha una potenza incredibile, tanto da renderlo indimenticabile a chiunque abbia giocato Bianco e Nero.

Battle! (Gym Leader)

Se prima c’era da meravigliarsi per i soli strumenti adottati, per le lotte contro i capipalestra si aggiungono anche delle voci. Questo dimostra il grande potenziale del DS, sfruttato tuttavia ben poco. Questa volta il brano inizia con una certa energia sin da subito con gli strumenti sopra menzionati. Dopo qualche secondo la potenza cala, proprio mentre iniziano le voci, una maschile e un’altra femminile. Queste in alcuni tratti si alternano, mentre in altri cantano insieme e in totale armonia con gli strumenti, che ormai non sono altro che un misero sottofondo. Verso metà brano il tono si fa un po’ più introspettivo, per poter poi riprendere subito dopo. Un peccato che una volta finito il gioco non si possa più riascoltare questo tema, mi sarebbe piaciuto un jukebox o qualcosa di simile.

Battle! Legendary Pokémon

Proprio come il tema dei Capipalestra, anche quello dei pokémon leggendari a un certo punto non sarà più ascoltabile, nonostante sia particolarmente bello. Da notare come questo tema, appartenente ai leggendari minori, sembri avere una potenza intrinseca anche maggiore di quello dei leggendari di copertina. Ciononostante, mantiene un andamento e un’energia piuttosto standard. Dopotutto, è risaputo che le lotte contro i leggendari in genere hanno una durata piuttosto lunga in confronto alle altre, per cercare di catturarli. Ora che ci penso, chissà perché i giochi di sesta generazione non hanno mantenuto questo stile. Evidentemente è un’altra prova che la quinta è Superiore e il resto è da Buttare.

Emotion

Come non includere uno dei brani più significativi del gioco? Di certo è risaputo come la trama di Pokémon Bianco e Nero sia più sviluppata e matura rispetto agli altri giochi della serie, e in diversi momenti ci sarà proprio Emotion a ricordarcelo. Lo ribadisco spesso, ma ancora una volta il pianoforte si dimostra lo strumento più emotivamente adatto alla situazione. Oltre a questo possiamo notare degli archi, che però sono lì più per sottolineare la parte del pianoforte. Per il resto, mi spiace solo della breve durata del brano. Si sarebbe meritato una versione estesa, ma pazienza.

Looker’s Theme

Da Pokémon Platino, il personaggio di Bellocchio è rimasto una costante nel postgame dei giochi, probabilmente un po’ come cameo. Nonostante sia ricorrente, il suo tema almeno in Pokémon Bianco e Nero è leggermente diverso (leggi: migliore NdR) della versione di Platino. Il soundfont di quinta generazione gli si addice benissimo, con l’ottone in primo piano e il basso in sottofondo, si comprende appieno la sua personalità energica. Piccola curiosità: Bellocchio è un chiaro omaggio e riferimento al Decimo Dottore di Doctor Who, serie tv preferita di Junichi Masuda.

Hall of Fame

Shota Kageyama è stato molto bravo nel comporre questo brano. Tutto riesce a essere in sintonia con il tema di essere diventati campioni, nonostante siamo partiti dal nulla. Non è al livello del tema dei Capipalestra, ma anche qui sono state inserite parti vocali. Probabilmente sono i pensieri del protagonista.

Detto questo, abbiamo finito per oggi. Fatemi sapere che ne pensate nei commenti PER FAVORE. GRaziE. aLLa pROSS1ma!!|!

Studente fuorisede e (sedicente) appassionato di RPG, in particolare Dragon Quest e Fire Emblem. Passa più tempo a cercare di recuperare vecchi giochi che a provarne di nuovi. Quando non scrive articoli, probabilmente sta perdendo tempo all’arena dei mostri per ottenere la spada Falcon.
Lo trovate su Facebook e Twitter.

Autore: Dario "Spiky" Vetrano

Studente fuorisede e (sedicente) appassionato di RPG, in particolare Dragon Quest e Fire Emblem. Passa più tempo a cercare di recuperare vecchi giochi che a provarne di nuovi. Quando non scrive articoli, probabilmente sta perdendo tempo all'arena dei mostri per ottenere la spada Falcon. Lo trovate su Facebook e Twitter.